LIBRI

Leader indiscusso della Destra italiana, Francesco Storace il politico, il Ministro, il Governatore, ma soprattutto l’uomo si racconta come non aveva mai fatto prima ripercorrendo con rara intensità la sua storia politica: dal MSI, ad Alleanza nazionale, al PDL (del quale non ha mai fatto parte) fino a quel partito che ha voluto chiamare “La Destra”.
Un racconto di episodi, retroscena mai raccontati alla stampa, rapporti straordinari o difficili con uomini che con lui hanno tracciato la storia degli ultimi 50 anni della politica italiana come Giorgio Almirante, Giuseppe Tatarella, Mirko Tremaglia, Gianfranco Fini, Silvio Berlusconi e molti altri.
La Politica per Storace – quella vera, quella con la P maiuscola – è fatta di “sacrifico, sudore e, a volte, di sangue”. Perché se la si fa – sostiene – la si deve fare per missione e non per un proprio tornaconto. Perché il potere logora e facilmente corrompe. E servono forti anticorpi per resistere alle seduzioni del potere.
Imperdibile per chi vuole capire cosa è stata la Destra in Italia dagli anni ’60 ad oggi e cosa si deve fare per ritrovare una strada comune.
Uno stimolo al confronto serio e costruttivo per una Italia migliore, più sicura, più rispettosa della propria storia e dei propri valori e che guarda all’Europa e al mondo non da subalterna, ma da vera protagonista.

 


Non indossa cravatte rosa, e a morire democristiano non ci pensa proprio. Per il ‘ribelle’ Francesco Storace essere di destra è un destino. In queste pagine si racconta per la prima volta come uomo e come politico, rivelando le ragioni della sua uscita da An, e ripercorrendo tutto il suo itinerario politico, dagli anni di piombo all’addio a via della Scrofa. Storace ama fare politica col cuore, in mezzo alla gente, e di sé dice: “Il mio è un popolo di uomini liberi, uniti da tre verbi che rappresentano il nostro programma: credere, ascoltare, lottare. Essere di destra è una scelta basata sul coraggio e non sul tornaconto”. Il partito cui sta dando vita è la scommessa di un uomo che nelle difficoltà ha imparato a riconoscere i veri amici e a 48 anni si è rimesso in gioco, convinto di poter contribuire a creare un’Italia più giusta.

Autore
Gerardo Picardo, giornalista e saggista, lavora per una società del Gruppo Adnkronos. Laureato in Filosofia, ha finora pubblicato più di quindici libri. Per la Reality Book ha già curato le prime due edizioni di Funny News e il libro-conversazione Destra per sempre. Le ragioni di un ribelle. Intervista a Francesco Storace.